Tutti i Must Have primavera estate 2014 secondo Purseandco

La pop art di Prada

La pop art di Prada

In tema di Must Have primavera estate 2014 le fashion week sono importanti disvelatrici di oracoli. Sfilano lungo le passerelle le varie maison, tra i diversi capi e accessori si celano promesse soubrette o it-objects.


Abito Africa di Diane Von Furstenberg

Abito Africa di Diane Von Furstenberg

Sembra si possa assegnare alle stampe il titolo di primo must have, da New York giunge altisonante l’Africa Style con disegni raffiguranti i paesaggi del continente nero.
Alcune stampe sembrano cartoline e campeggiano sui capi sfilanti di Diane Von Furstenberg e Angelo Marani. Arte e moda stringono un nuovo sodalizio, molti stilisti, infatti, hanno scelto di riportare sui loro abiti famose opere d’arte, la pop art in primis rivive grazie a Chanel, Prada, Christopher Kane e Prabal Gurung (l’ispirazione pop art la si ritrova anche nella collezione borse Celine primavera estate 2014). I fiori continuano ad avere riscontro specie nelle collezioni di Alberta Ferretti e Oscar de la Renta.

Stile sportivo per Balenciaga

Stile sportivo per Balenciaga

Un altro must have è lo sporty style (H&M ha presentato la linea abbigliamento sport primavera estate 2014) e buona parte dell’ispirazione viene dalle divise delle tenniste. Celine sceglie, per la sua collezione, abiti a coste e righe colorate, Gucci opta per le tutine in rete nera con fasce colorate sui lati dei pantaloni.

Le tinte pastello guadagnano un posto di riguardo, specie il rosa e il radiant orchid da abbinare per creare una sorta di color block. A prova del fatto che il rosa è in voga, Sportmax propone un total look rosa, appunto.

Look rosa pastello di Burberry

Look rosa pastello di Burberry

Ecco una lista dei capi Must Have primavera estate 2014.

  • Il light bomber, leggero e coloratissimo. Si tratta di una giacca dal mood sporty e maschile presentata in varie letture: i light bomber sono coloratissimi per Angelo Marani; il mood ricamato domina la versione di Jonathan Saunders; l’interpretazione di JustCavalli ha un sapore pop con stampe multicolor; Erdem presenta un modello con fiori applicati.

    Erdem, bomber con fiori

    Erdem, bomber con fiori

  • Il crop top è un altro must have e in passerella due buoni esempi vanno riconosciuti a Tibi e Proenza Schouler. Gli addominali, a quanto sembra, devono essere in primo piano!
  • Faranno grande tendenza anche le frange e i plissè. Le prime saranno una vera ossessione dell’anno, ogni accessorio, dalle borse alle scarpe, avrà le frange. Sono molto chic i completi camicia e gonna di Altuzarra, le magliettine con perline Missoni, le elegantissime long skirt di Valentino, gli abiti di Haider Ackermann.

    Valentino, gonna a frange

    Valentino, gonna a frange

  • Come già detto, le stampe hanno una posizione da primo posto nella top list e per questo l’abito figurativo sarà molto amato. Miuccia Prada stupisce il pubblico cogliendo la provocazione e presentando una coloratissima collezione dipinta; Jean Charles De Castelbajac interpreta l’abito figurativo a suo modo, con rappresentazioni grafiche e volti stilizzati; Giles ne fa una lettura più fotografica.
  • Immancabile “piece” della prossima primavera estate è la borsa bianca con forme geometriche. Secondo Costume National la si può indossare a tracolla, Giorgio Armani ne propone un modello da portare a mano, per Salvatore Ferragamo la borsa è micro.
  • La camicia azzurra non perde di fascino, è un capo androgino e chic insieme. Le casacche ampie piacciono moltissimo alla stagione calda, specie se hanno linee dritte e geometriche. Torna anche l’abito hippie, lungo e decorato da fiori, veli e disegni etnici.

Se avessimo esaurito la lista di must have primavera estate 2014, la stagione calda ci sembrerebbe, forse, meno avvenente. Invece no, è così ricca da essere ammaliante quanto il canto delle sirene.
Ecco gli altri elementi clou:

  • gli occhiale design;
  • la gonna plissè, corta o alla caviglia;
  • il top “selvaggio”, t-shirt e camicie raffiguranti animali feroci, zebre e natura lussureggiante;
  • minitracolle;
  • le t-shirt parlanti (come quella di Moschino con la scritta provocatoria “niente”o le t-shirt di Jeremy Scott con su scritto “I’m a mess!”);
  • i bracciali d’impatto o gioielli statement;
  • i pantaloni sopra la caviglia per un look edgy e androgino;
  • la giacca tapestry, con tessuti stampati di motivi floreali e greche decorative;
  • in fatto di scarpe vanno di moda i sandali con stiletto e peep-toe con tacco quadrato, sono molto quotati i modelli retrò di Fendi o i sandali con effetto metal di Missoni (qui i costumi da bagno Missoni 2014). Le décolletées super colorate sono d’obbligo

[nggallery id=1407]